Firenze

📍LA CULLA DEL RINASCIMENTO

Regione: Toscana

Provincia: la città è capoluogo dell’omonima provincia nonchè della regione Toscana

Localizzazione: è il cuore dell’Area metropolitana Firenze – Prato – Pistoia e la piana dove sorge la città è attraversata dall’Arno (la città stessa divide il suo corso fra Valdarno superiore e Valdarno inferiore). Ha una classificazione sismica di zona 2

Famosa per: essere importante centro universitario e patrimonio dell’umanità UNESCO; è considerata il luogo d’origine del Rinascimento ed è universalmente riconosciuta come una delle culle dell’arte e dell’architettura, nonché rinomata come una delle più belle città del mondo, grazie ai suoi numerosi monumenti e musei – tra cui il Duomo, Santa Croce, gli Uffizi, Ponte Vecchio, Piazza della Signoria e Palazzo Pitti. La città ha anche una grande tradizione della moda che la rende una delle più attive nel paese e non solo.

Cosa vedere:

  • il Duomo con la Cupola di Brunelleschi, il Battistero e il Campanile di Giotto. Santa Maria del Fiore è per dimensioni la terza basilica al mondo e la Cupola venne costruita sul modello del Pantheon: il Duomo svetta di 15 metri sul Campanile di Giotto alto 85 metri e, ovviamente, visitabile. Il Battistero, invece, eretto in onore di San Giovanni, patrono della città, consta di tre porte bronzee tra cui la celebre Porta del Paradiso, raffigurante varie scene dell’Antico Testamento;
  • la Galleria degli Uffizi, museo che raccoglie opere provenienti dalla collezione privata dalla famiglia dei Medici oltre ad opere di inestimabile valore, come i dipinti quattrocenteschi di Botticelli, Cimabue, Giotto, Leonardo, Michelangelo, Caravaggio, Tiziano, Goya, in un’interminabile lista che ripercorre l’arte Italiana e non solo dal primo Medioevo fino al Settecento;
  • Piazza della Signoria, l’elemento centrale è Palazzo Vecchio, sede del potere civile e amministrativo della città. Dominano la vista le antiche sculture in marmo o pietra serena, come quella del Marzocco di Donatello, il possente leone appoggiato sull’emblema con il giglio fiorentino; o la Fontana del Nettuno. Spostandosi verso la Galleria degli Uffizi, si trova riparo sotto la Loggia dei Lanzi che oggi raccoglie numerose sculture in marmo, con l’eccezione del capolavoro bronzeo di Benvenuto Cellini: il Perseo, risalente al 1554, che con gesto atletico espone trionfante la testa decapitata di Medusa;
  • Ponte Vecchio, permette il passaggio sopra le acque dell’Arno: lasciando Piazza delle Signoria e la Galleria degli Uffizi alle spalle si arriva velocemente a Palazzo Pitti e al Giardino di Boboli. Una particolarità del ponte sono le botteghe artigiane – un tempo macellerie, oggi raffinati negozi di orafi – che fiancheggiano la strada ma si interrompono al centro del ponte per far spazio a due ampie terrazze panoramiche. La parte est del ponte è sormontata dal Corridoio Vasariano, costruito per permettere alla famiglia dei Medici di rincasare dagli uffici amministrativi di Piazza della Signoria nella dimora residenziale a Palazzo Pitti, senza mai mettere piede in terra;
  • Piazzale Michelangelo, enorme terrazza panoramica da cui godere una vista spettacolare della città.

Infrastrutture e trasporti: 

  • in aereo. la città di Firenze è servita dall’Aeroporto Amerigo Vespucci che si trova nel quartiere di Peretola, ed offre collegamenti di tipo nazionale ed europeo;
  • in treno, Trenitalia è il gestore di trasporti ferroviari operante su Firenze, la città è servita da tre stazioni principali: Santa Maria Novella, Firenze Rifredi e Firenze Campo di Marte (collegamenti da e per tutta Italia tramite treni regionali e ad alta velocità)
  • in auto,La città è servita da due autostrade, un raccordo autostradale ed una SGC:
    • A1 Autostrada del Sole, collegamento diretto con il nord (nodo di Bologna), il sud della Toscana e Roma;
    • A11 Firenze-Mare, collegamento con le città toscane di Prato, Pistoia, Lucca, Pisa, Viareggio e la costa della Versilia;
    • Autopalio, ufficialmente Raccordo Autostradale 3, comodo collegamento diretto con Siena (30 minuti);
    • SGC Firenze-Pisa-Livorno, collegamento con la parte occidentale della provincia, Empoli, Pontedera, Livorno e Pisa con un percorso più meridionale.
Annunci